– 24 ore al big match di Yverdon!

 

Il debutto in termini ufficiali per la stagione 19-20 avviene sul campo dell’Yverdon Sport FC e tra tutte le compagini dell’attuale campionato, quella vodese è l’unica che nella classifica dello scorso torneo ci ha preceduto. Il compito che attende i colori Granata si annuncia quindi quale particolarmente gravoso ma il collegamento con la scorsa stagione permette di ricordarsi che l’ACB in entrambi gli scontri diretti si dimostrò ben all’altezza della situazione. La partita d’andata fu decisa da un episodio e la sconfitta al Comunale (0-1 il risultato finale) ebbe un esito non certo in linea con l’andamento del match; per contro quando si giocò nella cittadina ai bordi del lago di Neuchâtel non si ebbero ne vinti, ne vincitori (0-0 al triplice fischio) ma le occasioni da rete migliori furono quelle a favore dei ragazzi di Tirapelle.

 

Quanto posto in risalto sopra porta alla conclusione che l’ACB non è inferiore al suo prossimo avversario; è però di tanto limpida chiarezza, quanto di fondamentale importanza il seguente concetto: è solo disputando una partita al massimo delle proprie capacità che si potrà ambire a quello che si annuncia alla nostra portata. Quando si parla di impegno al massimo s’intende: determinazione, concentrazione e fiducia nei propri mezzi ad altissimi livelli senza nessun calo di tensione sull’arco di tutto l’incontro. I momenti difficili non mancheranno e quindi mutuo sostegno tra i giocatori stessi e con lo staff tecnico come pure il solito encomiabile supporto di tutti i nostri preziosi tifosi sarà d’importanza fondamentale!

 

La prima partita ufficiale di una stagione è sempre carica d’incognite: non è per nulla facile capire il vero valore dell’avversario, ma anche essere ben coscienti del proprio potenziale, dei propri punti forti e di quelli meno validi non è per nulla evidente. Si andrà quindi in campo con qualche certezza in meno del solito, situazione che potrebbe anche costituire un vantaggio per chi lo volesse. Quello per contro che tutti devono già sapere e soprattutto che tutti dovranno mettere in pratica senza nessuna titubanza è: difendere i colori Granata è nel contempo un privilegio ed un obbligo morale. L’ACB ha oltre 115 anni di vita ed una longevità del genere è possibile unicamente grazie all’azione di una moltitudine di persone: individui che hanno agito nel pieno rispetto dei propri compiti, impegnandosi al massimo e nel contempo hanno dimostrato quello spirito che permette alla maglia Granata di avere la precedenza su qualsiasi altro aspetto. Atteggiamento che per finire ha dato grandi gioie a tutti.

 

La stagione 19-20 è quindi agli inizi, gli obiettivi sono dati ma quello che conta ora è focalizzarsi sul giusto atteggiamento. Grazie di cuore a tutti: a chi scende in campo, a chi è attorno al medesimo, a chi sugli spalti dimostra amore per i colori Granata, a chi fornisce il proprio sostegno in altre forme, a chi ha compiti tecnici, a chi ha compiti organizzativi, a chi ha compiti dirigenziali, a chi lavora dietro le quinte, … a tutti! La nostra voglia di dare il massimo pensando solo al colore Granata è la forza che ci rende fortissimi … anzi di più: che ci permette di chiamarci ASSOCIAZIONE CALCIO BELLINZONA, l’ACB!!!