Michele Monighetti: “Bellinzona è casa mia”

Conosci molto bene il calcio ticinese e la Challenge League (nella quale hai giocato ben 175 partite), come consideri il livello della Prima Lega Promotion?

 

Il campionato di Prima Lega Promotion è sicuramente impegnativo e competitivo al contrario di quello che si possa pensare. Credo che il livello di Challenge League sia sensibilmente diminuito, mentre quello di Promotion sia aumentato, questo dovuto anche al fatto che diversi giocatori sono scesi di categoria, conciliando lavoro e calcio, poiché in Challenge League tante squadre hanno ridotto il proprio budget e puntato su giocatori molto giovani.

 

 

Dopo Locarno e Chiasso sei venuto a Bellinzona, cosa ti ha spinto a giocare con la maglia Granata?

 

Indossare la maglia Granata è sempre stato un sogno per me sin dagli allievi. Dopo l’esperienza a Chiasso avevo bisogno di nuovi stimoli, si è aperta questa possibilità e l’ho colta subito, Bellinzona è casa mia, c’è un obbiettivo importante che si vuole raggiungere e io volevo dare una mano per riportare l’ACB dove merita. Quando indossi la maglia Granata, da Bellinzonese, gli stimoli sono maggiori.

 

 

Da quest’anno giochi con la maglia numero 3, mentre Antonio Felitti ha preso la 5, conta molto questo numero per te?

 

Innanzitutto ringrazio Antonio per avermelo lasciato. Il numero 3 è il giorno del mio compleanno e l’avevo da diverse stagioni in cui avevo fatto bene, perciò mi ci sono affezionato.

 

 

Hai saltato qualche partita (Xamax compreso) per via di un infortunio, hai dovuto forzatamente seguire la squadra da bordo campo. Quali sono i punti forti e quelli in cui si deve migliorare?

 

Abbiamo una rosa molto competitiva, con individualità forti, sicuramente lo zoccolo duro è un nostro punto di forza, c’è un ottimo ambiente sia in spogliatoio che in campo e questo è fondamentale nei momenti di difficoltà. Dobbiamo migliorare nell’apprendere i nuovi meccanismi che vuole il mister, questo richiede tempo anche perché diversi giocatori sono nuovi, ma siamo sulla buona strada. Sono sicuro che la squadra migliorerà partita dopo partita e farà ancora un grande campionato.

 

 

Vorresti dire qualcosa ai tifosi dell’AC Bellinzona?

 

Ai tifosi vorrei semplicemente dire di continuare a sostenerci come hanno sempre fatto, il vostro sostegno è fondamentale per noi. Nel girone di ritorno giocheremo diverse partita in casa, abbiamo un obbiettivo comune che vogliamo raggiungere e insieme ce la possiamo fare. Vi aspettiamo al Comunale! Forza ACB!

 

 

Nella foto: Michele mentre festeggia la 100esima rete di Gas Magnetti a Sion.

 

 

 

Data di nascita:   03.05.1991

Dove:   Locarno

Nazione:   Svizzera

Altezza:   180 cm

Numero:   3

Posizione:   Difensore

Piede:   Sinistro

Club precedenti:   Locarno, Chiasso

Granata dal:   01.01.2019

 

Intervista e grafica a cura di Timothy Fargeon – Timfa Design