AC Bellinzona

Sempre più primi

25 aprile 2016

A cura di Corrado Barenco Alla fine della partita il capitano del Sarnen, seduto a bordo campo sconsolato, spiega così il risultato: la nostra è una squadra giovane e il Bellinzona è molto forte. E si, troppo forte questo ACB nei confronti della squadra obwaldese che alla fine ne becca sette (Milosevic nel primo tempo e poi Magnetti, Berera, Maffi, Quadri, Sergi e ancora Maffi nel secondo). Il Sarnen è una delle squadre più deboli viste al comunale: basti pensare che durante i 90 minuti ha tirato in porta un paio di volte durante il primo tempo. Dominio assoluto granata quindi che comunque nei primi 45 minuti ha peccato un po' di supponenza: oltre alla rete (invero un po' casuale) vi sono state almeno sei grandi occasioni sprecate per mancanza di precisione e determinazione. Altre quattro occasioni prima della seconda rete dopo di che è iniziata la vendemmiata che porta i granata a un vantaggio di dodici punti sulla seconda (Ascona), al miglior attacco e la migliore difesa del girone. A sei giornate dal termine tutto sembra indicare che la promozione non potrà più sfuggire ma attenzione ai cali di tensione perch non tutte le squadre saranno come il Sarnen e già sabato prossimo a Taverne sarà un'altra storia. Per la seconda volta in questo campionato non vi sono stati cartellini nei confronti dei giocatori granata: anche questa una buona notizia simbolo della convinzione che la superiorità in campo la si dimostra attraverso il gioco senza eccessi che spesso penalizzano non solo i giocatori ma anche la squadra. Nella foto il Presidente Paolo Righetti consegna la divisa dell'ACB a Luca Cereda (allenatore dell'HC Biasca campione svizzero di prima lega) e si complimenta per il traguardo raggiunto. Ringraziamo la società ed i giocatori del Biasca per la gradita presenza al Comunale!

Sponsor