AC Bellinzona

Uno splendente colore granata

11 settembre 2016

A cura di Corrado Barenco Lo stadio di Wil con gli spalti tutti in cemento, la tribuna con i seggiolini neri, il lungo corridoio sotterraneo con gli spogliatoi fa pensare ad una arena simbolo nella storia di aspri combattimenti e ai nostri giorni di spettacolo. E la partita fra la seconda squadra del San Gallo e l'ACB è stata degna di queste due caratteristiche. A partire dal quinto minuto con le due paratone di Capelletti che sono state un segnale forte per tutti i compagni. Il San Gallo ha iniziato l'incontro a mille all'ora con un possesso palla e un pressing asfissianti, caratteristiche tipiche di queste squadre piene di talento. Ma i granata non si sono fatti impressionare e con una condotta di gara ordinata sono riusciti a resistere fino alla fine del primo tempo non disdegnando in alcune occasioni di portare pericoli verso la porta avversaria. Un primo tempo tutta volontà che doveva essere l'antipasto di una ripresa da sogno. I granata hanno iniziato a macinare il loro gioco fatto di anticipi, di passaggi di prima, di verticalizzazioni che hanno messo sotto pressione la difesa locale. E poi la svolta di qualità al 62esimo con l'entrata di Stojanov. Il nuovo attaccante dell'ACB è stato una torre sul fronte dell'attacco, ha recuperato di testa un buon numero di lanci, ha tentato il tiro (senza fortuna) e ha dato quel ritmo che ha portato due minuti dopo la sua entrata alla prima rete di testa di Magnetti su perfetto centro di Milosevic, al due a zero di Bankovic con un tiro potentissimo all'incrocio dei pali e alla seconda rete di Magnetti frutto di un buon contropiede perfettamente orchestrato. Insomma il miglior Bellinzona della stagione, preciso e cinico allo stesso tempo che ha garantito spettacolo, ancora una volta contro una squadra under 21 di ottime qualità tecniche come lo era già stato il Grasshopper nella prima di campionato. Alla fine tuti i giocatori erano sfiniti dalla fatica ma anche coscienti di aver dato tutto e di aver raccolto il premio di una prestazione encomiabile e sicuramente di buon auspicio per la sfida di coppa di domenica prossima contro lo Zurigo. AVANTI COSI' CHE CI SARANNO ALTRE GROSSE SODDISFAZIONI

Sponsor