AC Bellinzona

Vittoria con il Winterthur II e terzo posto in classifica

16 ottobre 2016

A cura di Corrado Barenco Due tiri sull'asta (il primo dopo soli 13 secondi di gioco), due pali colpiti nel secondo tempo, dieci calci d'angolo, un numero impressionante di tiri in porta parati oppure di poco a lato: l'ACB ha dominato l'incontro con il Winterthur II eppure quanta fatica ha dovuto fare per portare a casa i tre punti. Chiaramente non è stata una partita bellissima, i giocatori granata sembravano molli, senza molta energia e pericolosamente si stavano ripetendo le prestazioni fornite contro Seefeld e Red Star che, da ultime in classifica, avevano vinto contro l'ACB. Questa volta perlomeno si è riusciti a segnare due reti dopo essere stati in svantaggio fino alla fine del primo tempo. Certo, la prestazione arbitrale è stata una delle peggiori viste durante questo campionato, certo, non sempre ti ritrovi con quell'ispirazione che ti fa sembrare tutto un po' più facile del normale eppure la squadra ha ancora una volta messo sul campo una prestazione al di sotto del suo vero valore. Si dice che l'importante in giornate come queste sono i tre punti, ed è vero a condizione però di essere coscienti che non sempre è tutto bene quel che finisce bene. Una nota positiva infine: in panchina è tornato Tuz che dallo scorso campionato era ferito e non ha più giocato. Una pedina in più che non potrà che far bene alla squadra che comunque con questa vittoria sale al terzo posto in classifica. Mancano tre turni alla fine del girone di andata e, con la giusta mentalità, si potranno raggiungere quegli obiettivi che ci si era prefissati all'inizio del campionato.

Sponsor