AC Bellinzona

SUPERGRANATA

30 ottobre 2017

di Baco Barenco Il cinque a due ottenuto dall'ACB a Tuggen non necessiterebbe di commenti e spiegazioni tanto è chiaro e soprattutto raggiunto dopo un'ottima gara e contro una squadra che nelle ultime cinque stagioni ha giocato nella categoria superiore. Ma si sa, una partita di calcio è fatta di episodi, di aneddoti e di altri fatti che ne determinano lo svolgimento e l'analisi. - E' il 22esimo, i granata sono nell'area avversaria e in una ventina di secondi scagliano verso la porta avversaria cinque potentissimi tiri che purtroppo si fermano tutti sugli stinchi, le schiene, le cosce e perfino il volto (il giocatore avversario viene steso e resta ko) degli avversari. Il risultato è ancora fermo sullo zero a zero ma questa immagine è la fotografia dello strapotere granata. - Poco prima dell'inizio negli spogliatoi i giocatori si preparano minuziosamente per entrare in campo. Russo, che ha accompagnato la squadra anche se ferito, si siede accanto a Bottani e gli dice: sento che oggi segnerai una rete. Detto fatto, dopo 27 minuti Bottani porta in vantaggio i granata. - Lo scorso sabato alla fine della partita incontro il padre di Berera che si rammaricava per le due reti fallite dal figlio ma, dice, primo o poi la palla la farà entrare. E allora eccoci al 55esimo con la rete del tre a uno di Berera dopo una splendida azione. E' il dodicesimo giocatore che va a segno in questo girone di andata. E' stata una bella soddisfazione, ci dice Patrick, anche perch il Tuggen era un bel banco di prova. A parte i minuti iniziali dove abbiamo studiato gli avversari, oggi è uscito il grande carattere della squadra e con questo abbiamo fatto la differenza. Ora sarà contento anche mio padre. - Alla fine il risultato è anche bugiardo perch il secondo rigore assegnato dall'arbitro ai padroni di casa è un autentico regalo prenatalizio. - Sul librettino di presentazione della partita c'è un'intervista al giocatore Murtisi Erzan che indica come obiettivo personale per la stagione la promozione. Ora l'impresa si fa difficile: i punti di svantaggio sull'ACB sono 14. - Si sa che gli sponsor sono fondamentali per le squadre. Sulla parte posteriore dei pantaloncini del Tuggen vi è lo sponsor Hakle, la carta igienica. Un sorrisetto ma anche un inno al cattivo gusto. Le parole finali a Berera che, come è giusto che sia, resta con i piedi per terra ma anche fuori dal campo poich ha rimediato il quarto cartellino giallo e non ci sarà sabato prossimo . Ora bisogna pensare a finire bene questa prima parte di campionato poi si potrà guardare alla prossima primavera. Comunque conosciamo le nostre qualità e continueremo a puntare in alto.

Sponsor