AC Bellinzona

DERBY DAL SAPORE GRANATA

29 marzo 2018

di Baco Barenco E' stata partita vera quella giocata a Mendrisio con i padroni di casa che, per una trentina di minuti hanno giocatoa un ritmo indiavolato, sembravano gazzelle che occupavano tutti gli spazi del terreno senza praticamente far vedere la palla ai granata. Poi però tutto si è un po' calmato e nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo il Bellinzona ha ripreso il filo del discorso: primo tiro di Magnetti al 30esimo parato, secondo di Felitti un minuto dopo pure prato anche perch debole,pericolosa punizione di Forzano al 35esimo e infine dopo 40 minuti la splendida rete del vantaggio di Magnetti che, servito in area da Stojanov,si è liberato di un difensore con una giravolta ed ha trafitto Cataldo. Tutto questo ha trovato continuità nel secondo tempo con la seconda rete di Gas dopo 25 minuti e numerose altre occasioni non sfruttate. Ha quindi ragione Luca Sciarini, presente a Mendrisio per Teleticino, che a fine gara ci dice di aver visto un ACB cinico e concreto che ha lasciato sfogare i padroni di casa per poi colpirli al momento giusto. E nella seconda parte della partita si è poi vista tutta la differenza che esiste fra le due squadre. Ora, continua Sciarini, con 14 punti di vantaggio sulGossau, secondo, bisognerà cercare di arrivare al massimo della forma alle finali per l'ascesa e perfezionare ancora il proprio gioco che può ancora migliorare. Intanto i granata hanno ribadito e confermato di essere la migliore squadra del girone ora anche con la miglior difesa (assieme al Mendrisio) e davanti agli occhi si profila pure la possibilità di essere la migliore squadra di prima divisione: infatti il Soletta nel gruppo 2 ha perso e ora ha solo cinque punti in più dei granata con una partita in più giocata. Ecco, questo è l'obiettivo per le ultime nove partite del girone.

Sponsor